TECNOLOGIA AMBIENTALE
AUTOTHERM
Per un futuro pulito!

Le richieste di produzione attuale stanno diventando sempre più rigorose. L‘attenzione è sempre più concentrata sugli aspetti ambientali ed energetici. Molte di queste misure sono vantaggiose non solo per l‘ambiente ma anche per i produttori.

A tal fine, viene impiegata un‘adeguata tecnologia di pulizia del fumo nel rispetto delle normative applicabili sul sito e sul generatore di fumo usato.

Per un futuro pulito!

Pulizia del fumo tramite condensatore:

Per le camere con generatore di fumo-vapore, la miscela di fumo-vapore del gas di scarico può essere lavata da un condensatore. Il gas discarico viene fatto passare attraverso una cortina d’acqua, spruzzata da appositi ugelli, che lava via i componenti del fumo della miscela fumo-vapore, evitando così ogni contaminazione dell’ambiente con gli odori, senza l’impiego di sostanze chimiche. Il componente gassoso residuo dell’anidride carbonica totale è minimo – il che significa un impatto minore sull’ambiente.

Pulizia del fumo di scarico tramite postcombustore termico-catalitico:

Il postcombustore termico-catalitico pulisce il fumo tramite combustione, mentre il convertitore catalitico supporta e accelera la reazione chimica. Grazie all’elevata qualità del convertitore, rivestito con una pregiata lega metallica, è sufficiente una temperatura di circa 450°C per pulire il fumo di scarico. Inoltre, la reazione del convertitore catalitico produce calore, che a sua volta riduce la quantità di energia richiesta per la produzione termica.

Pulizia del fumo di scarico tramite postcombustore termico:

Il postcombustore termico viene riscaldato tramite un bruciatore alimentato a gas e gasolio e raggiunge temperature di 700°C. Diverse unità possono essere collegate a un postcombustore termico.

PFE Prepare – Fresh – Exhaust – System

Uso: Tutte le camere universali e con fumo a vapore AUTOTHERM
Il calore emanato dalle camere viene impiegato per risparmiare energia durante l‘asciugatura

Abbiamo sviluppato il sistema PFE per ottimizzare l‘efficienza energetica delle unità universali e di affumicatura a vapore AUTOTHERM.

L‘asciugatura dei prodotti, in particolare, richiede un elevato consumo di energia!

L‘energia presente nell‘aria in uscita viene impiegata, tramite uno scambiatore di calore, per preriscaldare l‘aria fresca in ingresso.  L‘aria fresca preriscaldata consente di risparmiare energia e può accelerare il processo di asciugatura.

Il sistema P-F-E riduce la quantità di energia necessaria per l‘asciugatura fino al 20%.

Può inoltre essere installato successivamente su quasi tutte le camere universali e con fumo a vapore AUTOTHERM.

CES Clima – Energy – Saving – System

Uso: Tutte le camere di affumicatura a freddo e camere di conservazione a climatizzazione controllata
AUTOTHERM. L‘aria dell‘ambiente viene impiegata per ridurre il dispendio energetico.

Con il sistema C-E-S di AUTOTHERM, è possibile usare l‘aria fresca in ingresso per risparmiare l‘energia impiegata per riscaldare, raffreddare, umidificare e deumidificare.

A tal fine, l‘aria fresca viene misurata fuori dall‘unità tramite sensori prima di esservi introdotta. Un microprocessore confronta questi parametri con i valori di temperatura e umidità relativa presenti all‘interno dell‘unità.

La valvola si apre per far entrare l‘aria fresca solo se questa viene considerata adatta per influire positivamente sui parametri richiesti.

Se l‘aria non è idonea, perché troppo umida o troppo secca, oppure troppo calda o troppo fredda, non viene introdotta nella camera e i parametri richiesti vengono ottenuti attivando il riscaldamento, il raffreddamento e/o l‘umidificazione.

In questo modo si evita che entri nel sistema di condizionamento, ad esempio, aria troppo fredda o troppo umida, che dovrebbe essere sottoposta a condizionamento in aggiunta all‘aria già presente all‘interno, con costi energetici elevati per raggiungere i parametri richiesti.

AEC Air – Efficiency – Control – System

Uso: Tutte le camere di affumicatura a freddo e di conservazione a climatizzazione controllata
La tecnologia di lavorazione e controllo all‘avanguardia viene utilizzata per ottimizzare il consumo energetico

Il sistema A-E-C ottimizza il processo di asciugatura evitando errori come la presenza di aloni di asciugatura o la formazione di muffe.

La circolazione dell‘aria svolge un ruolo decisivo durante l‘asciugatura nelle camere di stagionatura o di conservazione a climatizzazione controllata e durante l‘affumicatura a freddo.

È infatti l‘elemento principale da cui dipende l‘asciugatura uniforme del prodotto nella camera.

Il sistema A-E-C prende in esame questi fattori e controlla la velocità dell‘aria in circolo in base al rapporto effettivo valore – setpoint dell‘umidità relativa nella camera. Di conseguenza, si ottiene un‘asciugatura più o meno intensa a seconda delle possibilità e delle necessità.

In questo modo si avrà sempre l‘asciugatura ottimale, per una produzione ottimale e senza errori (né aloni, né muffe).

Il sistema consente quindi non solo di ottimizzare l‘operazione di asciugatura ma anche di risparmiare energia preziosa.

Se il cliente lo desidera, i postcombustori temico-catalitici e termici possono essere dotati di sistemi di recupero del calore da utilizzare per produrre acqua calda o preriscaldare l‘aria di scarico da pulire.